La storia di un segreto ingiusto

DONNA MODERNA - Francesca Magni recensisce Salta, corri, canta!

Il racconto di Lizzie Doron salta di continuo avanti e indietro nel tempo. Dall’oggi agli anni Cinquanta, l’epoca in cui Aliza, la protagonista (e Lizzie stessa) era bambina a Tel Aviv, figlia di reduci dei campi di concentramento. Aliza passa l'infanzia tormentata da un’ossessione: che fine ha fatto suo padre? Tutti i bambini della scuola e i loro genitori sanno quanto sarebbe importante per lei scoprirlo, ma sua madre le nega la verità. Così il libro è la storia di un segreto ingiusto e troppo ben custodito, e Aliza è una detective dei sentimenti con la quale ci si identifica subito fino a sentire il suo disorientamento e la sua rabbia. A quella di Aliza, si intrecciano le storie delle compagne di giochi e di altre famiglie egualmente segnate dalla sofferenza, ognuna infelice a suo modo. Il romanzo non è triste, anche se tocca corde dolorose, e a tratti commuove.


FacebookAnobiiFeed RssTwitterYou Tube

    Stampa articoloSegnala
    Dicembre 2017
    L
    M
    M
    G
    V
    S
    D
     
     
     
     
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31

    ArchivioScrivici